Parole in gioco

settembre 23, 2011

Il cervello, anzi la mente…

Filed under: Libri,Poesia,Roberto Piumini — paroleingioco @ 9:08 pm

Il cervello, anzi la mente,
quando è piena d’avventura,
terre, mari, cieli e gente,
di coraggio, di paura,
di romantiche illusioni
e drammatiche sconfitte,
d’entusiastiche passioni
e tristezze derelitte,
di paesaggi, tempi e luoghi,
viaggi, imprese e tradimenti,
di naufragi, assedi, roghi,
di bellezze e sentimenti:
quando è proprio tutta piena
di una zuppa tanto ricca,
la rimescola di lena,
la ribolle e la lambicca,
poi distilla le memorie
in nuovissime altre storie.

Roberto Piumini

tratta da Un libro nel cuore di Roberto Piumini e Cecco Mariniello – De Agostini, 2010

Annunci

settembre 20, 2011

Lettera ai bambini

Filed under: Filastrocca,Gianni Rodari — paroleingioco @ 8:13 pm

E’ difficile fare
le cose difficili:
parlare al sordo,
mostrare la rosa al cieco.

Bambini, imparate
a fare le cose difficili:
dare la mano al cieco,
cantare per il sordo,
liberare gli schiavi,
che si credono liberi.

Gianni Rodari

Tutti a scuola

Filed under: Poesia,Roberto Piumini — paroleingioco @ 8:04 pm

Fa ancora caldo, ma non come al mare.

E’ ancora estate, ma non proprio estate.

Ci sono cose da ricominciare,

cose uguali, ma un po’ cambiate,

facce da riconoscere, perchè

il sole le ha tinte un po’ di scuro,

ma anche per qualcosa che ora c’è…

un tono, uno sguardo più sicuro…

Le voci, le risate, i movimenti,

sembrano quelli dell’anno passato,

eppure, un poco , sono sorprendenti,

hanno qualcosa che non c’è mai stato.

I muri, i banchi, sono sempre quelli,

gli armadi, o le carte alla parete,

ma sulla faccia di maestre e di bidelli,

ci sono linee, piste più segrete.

La scuola sempre quella, sempre uguale,

ma allora, perchè c’è un po’ di timore?

La campanella suona, è normale:

ma perchè, allora, batte forte il cuore?

Roberto Piumini

settembre 13, 2011

Il primo giorno di scuola

Filed under: Filastrocca,Gianni Rodari — paroleingioco @ 1:07 pm

Suona la campanella
scopa scopa la bidella,
viene il bidello ad aprire il portone,
viene il maestro dalla stazione
viene la mamma, o scolaretto,
a tirarti giù dal letto…
Viene il sole nella stanza:
su, è finita la vacanza.
Metti la penna nell’astuccio,
l’assorbente nel quadernuccio,
fa la punta alla matita
e corri a scrivere la tua vita.
Scrivi bene, senza fretta
ogni giorno una paginetta.
Scrivi parole diritte e chiare:
Amore, lottare, lavorare.

Gianni Rodari

settembre 10, 2011

Un libro nel cuore

Filed under: Libri,Poesia,Roberto Piumini — paroleingioco @ 10:33 am

Chi legge non lo fa perchè la legge
lo obbliga, lo spinge, lo corregge.
Chi legge non lo fa perchè la legge
lo pungola con stimoli o con schegge.
Chi legge non lo fa perchè la legge
lo lega con cordami o con corregge.
Chi legge non lo fa perchè la legge
gli dice: “Chi non legge non si regge!”
Chi legge legge perchè, se non legge,
presto sarà una pecora del gregge.

Roberto Piumini

tratta da Un libro nel cuore di Roberto Piumini e Cecco Mariniello – De Agostini, 2010

settembre 3, 2011

C’era un bambino profumato di latte

Filed under: Libri,Roberto Piumini — paroleingioco @ 3:53 pm

Roberto Piumini
C’era un bambino profumato di latte
illustrazioni di Simona Cordero

http://www.ragazzi.mondadori.it
Testo e voce narrante di Roberto Piumini
Musiche di Andrea Basevi
Per l’accompagnamento musicale:
Laura Schintu (voce)
Gianluca Nicolini (flauto)
Roberta Paraninfo (pianoforte)
Registrato, mixato e masterizzato da Roberto “Robbo” Vigo presso Zerodieci Studio — Genova
Gli spartiti delle canzoni possono essere scaricate dal sito del compositore:
https://site.google.com/site/andreabasevi
Art Director Fernando Ambrosi
Grafica di Marina Bassi
© 1988 Arnoldo Mondadori Editore S.p.A, Milano, per il testo
© 2011 Arnoldo Mondadori Editore S.p.A, Milano, per la presente edizione
Prima edizione Junior –10 marzo 1988
Prima edizione Leggere le figure agosto 2011
Stampato presso Mondadori Printing S.p.A.
Stabilimento di Verona
Printed in Italy
ISBN 978-88-04-61170-7

Ciascuno cresce solo se sognato

Filed under: Formazione,Poesia — paroleingioco @ 9:13 am

C’è chi insegna
guidando gli altri come cavalli
passo per passo:
forse c’è chi si sente soddisfatto
così guidato.

C’è chi insegna lodando
quanto trova di buono e divertendo:
c’è pure chi si sente soddisfatto
essendo incoraggiato.

C’è pure chi educa, senza nascondere
l’assurdo ch’è nel mondo, aperto ad ogni
sviluppo ma cercando
d’essere franco all’altro come a sé,
sognando gli altri come ora non sono:
ciascuno cresce solo se sognato.

Danilo Dolci

Danilo Dolci, una vita per la non-violenza Poeta, pedagogista e animatore di iniziative di pace, ha dedicato la sua vita a combattere quello che definiva “il virus del dominio”.

Illustrazione di Alessandro Sanna

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.