Parole in gioco

gennaio 25, 2010

Chris Gilmour e l’arte di cartone

Filed under: Varie ed eventuali — paroleingioco @ 10:18 pm

Quello di Chris Gilmour (Manchester, 1973) è, prima di tutto, un lavoro sul materiale. Con severo auto-condizionamento ne ammette uno solo: il cartone, quello classico e a buon mercato degli imballaggi, più un secondo, la colla, ma con mera funzione fissante.
Gilmour lo plasma, lo trasforma, ne tira fuori un potenziale espressivo insospettabile e lo porta a esaltarsi in sculture di un realismo che lascia senza parole.
Sculture, sì, anche se può sembrare anacronistico, perché tutto ciò presuppone una ricerca accuratissima sulle proprietà del cartone – duttilità, resistenza, malleabilità e così via – proprio come gli scultori di una volta dovevano conoscere perfettamente le caratteristiche di marmo e bronzo.

Fonte: http://www.chrisgilmour.com/en.opere.html

Annunci

gennaio 23, 2010

LULLABY IN YIDDISH

Filed under: Canzoni,Cartoons — paroleingioco @ 5:42 pm

gennaio 18, 2010

Quino – Guernica

Filed under: Fumetti — paroleingioco @ 9:45 pm

gennaio 17, 2010

Il libro dell’avvenire

Filed under: Filastrocca,Gianni Rodari — paroleingioco @ 5:21 pm

Mi rendo conto benissimo
che vi sembrerà incredibile,
eppure eccovi pronto
il libro commestibile.
E’ il libro dell’avvenire,
strabiliante invenzione:
ci si mangiano i problemi
con tutta la soluzione.
Un capitolo a pranzo,
un capitolo a cena,
e la Storia è digerita,
con tutti i retroscena.
Una pagina al giorno,
con un po’ di acqua minerale,
al cervello via esofago
va l’analisi grammaticale.
Che bellezza, con gli amici
far merenda in compagnia
sbocconcellando un trattato
di mineralogia…
Chi ha lo stomaco buono
può diventar dottore,
– studiando a due ganasce –
in meno di ventiquattr’ore.
Ma in attesa che l’invenzione
ottenga il brevetto di Stato,
ti conviene studiare
come s’è sempre studiato.

Gianni Rodari

gennaio 9, 2010

Italo Calvino

Filed under: Italiano,Libri — paroleingioco @ 10:56 am

Io cammino per un bosco di larici
ed ogni mio passo è storia.
Io penso, io amo, io agisco
e questo è storia,
forse non farò cose importanti,
ma la storia è fatta
di piccoli gesti
e di tutte le cose
che farò prima di morire
saranno pezzetti di storia
e tutti i pensieri di adesso
faranno la storia di domani.

Italo Calvino

gennaio 8, 2010

Dove nasce il latte?

Filed under: Didattica,Scienze — paroleingioco @ 6:00 pm

Per i bambini della scuola dell’infanzia e della primaria risorse didattiche per scoprire dove nasce il latte e quali sono le tappe della sua lavorazione.
A cura della centrale del latte di Torino:
cartone animato interattivo per i bambini
il ciclo del latte per gli adulti
visita virtuale alla Centrale: raccolta di brevi video
A cura della centrale del latte della Valle d’Aosta:
il ciclo del latte a fumetti per i più piccoli: per ogni sequenza una didascalia ed un disegno da colorare
il percorso del latte per i più grandi

Fonte: http://www.ciaomaestra.com/2010/01/dove-nasce-il-latte-si-semina-si.html

La me nòna l’è vecchierèlla

Filed under: Canzoni,Libri — paroleingioco @ 3:29 pm

1La me nòna l’è vecchierèlla

la me fa ciau
la me diś ciau
la me fa ciau ciau ciau

la me manda la funtanèla
a tor l’acqua per deśinar

2Fontanèla mi no ghe vago

la me fa ciau
la me diś ciau
la me fa ciau ciau ciau

fontanèla mi no ghe vago
perché l’acqua la me pol bagnar

3Ti darò cicento scudi

la me fa ciau
la me diś ciau
la me fa ciau ciau ciau

ti darò cicento scudi
perché l’acqua te pol bagnar

4Cinque scudi l’è assai denaro

la me fa ciau
la me diś ciau
la me fa ciau ciau ciau

cinque scudi l’è assai denaro
perché l’acqua la me pol bagnar

5Alor corro a la fontanèlla

la me fa ciau
la me diś ciau
la me fa ciau ciau ciau

alor corro a la fontanèlla
a tor l’acqua per deśinar

Traduzione

1La mia nonna è vecchierella

lei mi fa ciao,
lei mi dice ciao
lei mi fa ciao, ciao, ciao

Lei mi manda alla fontanella
a prendere l’acqua per mangiare.

2Alla fontanella io non ci vado

lei mi fa ciao,
lei mi dice ciao,
lei mi fa ciao, ciao, ciao

alla fontanella io non ci vado
perchè l’acqua mi può bagnare.

3Ti darò cento scudi,

lei mi fa ciao,
lei mi dice ciao,
lei mi fa ciao, ciao, ciao

ti daro cento scudi
perchè l’acqua ti può bagnare.

4Cinque scudi è tanto denaro,

lei mi fa ciao,
mi dice ciao,
lei mi fa ciao, ciao, ciao

cinque scudi è tanto denaro
perchè l’acqua mi può bagnare.

5Allora io corro alla fontanella

lei mi fa ciao,
lei mi dice ciao,
lei mi fa ciao, ciao, ciao

allora io corro alla fontanella
a prendere l’acqua mangiare.

Parole di: Anonimo
Musica di: Anonimo

Note

Secondo l’etnomusicologo Roberto Leydi, dalla musica di questa rima per gioco infantile deriva la musica del canto della Resistenza Bella ciao[1].

1. ↑ Roberto Leydi, I canti popolari italiani, Arnoldo Mondadori Editore, Milano, 1973, p. 51

Fonte: http://it.wikisource.org/wiki/La_me_n%C3%B2na_l%27%C3%A8_vecchier%C3%A8lla_(Trentino-Alto_Adige)

gennaio 5, 2010

Filastrocca delle parole

Filed under: Filastrocca,Gianni Rodari — paroleingioco @ 10:51 pm

Filastrocche delle parole:
si faccia avanti chi ne vuole.
Di parole ho la testa piena,
con dentro “la luna” e “la balena”.
C’è qualche parola un poco bisbetica:
“peronospera”, “aritmetica”…
Ma le più belle le ho nel cuore,
le sento battere: “mamma”, “amore”.
Ci sono parole per gli amici:
“Buon giorno, buon anno, siate felici”,
parole belle e parole buone
per ogni sorta di persone.
La più cattiva di tutta la terra
è una parola che odio: “la guerra”.
Per cancellarla senza pietà
gomma abbastanza si troverà.

Gianni Rodari

gennaio 3, 2010

Parla il re

Filed under: Poesia,Roberto Piumini — paroleingioco @ 9:01 pm

nella foto Patrizia Ercole e Roberto Piumini

Parla il re.
La regina lo guarda in faccia.
Aspetta che lui taccia.

Parla il re.
La regina lo guarda in viso.
Aspetta un suo sorriso.

Parla il re.
La regina gli dice: «Taci,
quando mi dai i tuoi baci?»


Roberto Piumini

gennaio 2, 2010

Anno Nuovo by Quino

Filed under: Fumetti — paroleingioco @ 10:35 pm

Pagina successiva »

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.