Parole in gioco

agosto 12, 2010

I Musicanti di Brema

Filed under: Fiaba — paroleingioco @ 7:14 pm

C’era una volta un asino, che ormai era vecchio e stanco, e il suo padrone voleva disfarsene.
L’asino capì le intenzioni del padrone e parti’ per Brema: voleva entrare nella banda e vivere facendo musica.
Durante il suo cammino incontro’ un cane, anche lui avanti con gli anni, e lo invito’ ad andare con lui a Brema.
Cammina cammina, incontrarono un gatto, anche lui male in arnese, che ormai preferiva dormire vicino alla stufa anziche’ cacciare i topi.
“Vieni a Brema con noi a fare il musicante”, gli disse il cane e cosi’ i tre proseguirono insieme il viaggio, fino a che si imbatterono in un gallo che strillava a piu’ non posso, perche’ volevano tagliargli la gola.
“Non strillare e vieni con noi”, gli disse l’asino.

Arrivo’ la sera e i quattro decisero di fermarsi a dormire in un bosco.
Il gallo era salito su un albero che gli pareva sicuro e vide una casa con una tavola apparecchiata con ogni ben di dio e quattro briganti che mangiavano con appetito.
Arrivati vicino alla casa, i quattro decisero di fare un bel concertino: l’asino cominciò a ragliare, il cane ad abbaiare, il gatto a miagolare e il gallo a fare chicchirichì.
Poi spalancarono la finestra e si lanciarono nella stanza.
I briganti ebbero talmente tanta paura che fuggirono nel bosco a gambe levate.
Uno di loro decise di tornare alla casa per vedere cosa era successo, ma se ne pentì amaramente: il gatto lo graffiò tutto, il cane gli morse una gamba, l’asino gli diede un bel calcione ed il gallo cantò chicchirichi con tutto il fiato che aveva in gola.
Il brigante tornò dai suoi compari per raccontare cosa era successo ma la paura gli fece prendere lucciole per lanterne: raccontò che una strega lo aveva graffiato, un uomo col coltello lo aveva ferito alla gamba e un uomo nero lo aveva aggredito con una bastone, mentre sul tetto il giudice gridava:
“Portatemi quel birbante”.
E fu cosi’che i nostri amici musicanti poterono levarsi la fame prima di riprendere il viaggio per Brema.

Fonte: http://fiabestoriecolori.blogspot.com/

Annunci

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: